Versione Stampabile

Cronologia

Belcore

“L’elisir d’amore” di G. Donizetti

Teatro Petruzzelli di Bari

direttore: M° G. La Malfa, regia: M° M. Mirabella

dicembre 2015

-

Max

“Betly” di G. Donizetti

Operngruppe, Konzerthaus Berlin.

Direttore: M° F. Krieger, regia: M° I. Ostermann

novembre 2015

” Bruno Taddia gibt ihren Bruder Max mit kernigem Bariton und toller Bühnenpräsenz…”  F. Hanssen, Tagesspiegel, 18/11/2015

“Mit dunkel getöntem, so höhen- wie tiefensicherem Bariton und guter Diktion sang Bruno Taddia den Bruder Max, der sich im Ensemble mühelos durchsetzen und auch di für Donizetti typischen Prestissimo-Teile bewältigte…” Berlin Sontige, I.Wanja, 17/11/2015

-

Don Alfonso

“Così fan tutte” di W. A. Mozart

Opera di Firenze

direttore:M° R. Boer, regia: M° L. Mariani

ottobre 2015

“… Bruno Taddia ha doti teatrali non comuni, è un attore di gran classe oltre che un artista colto ed elegante; il suo Don Alfonso è salottiero, disincantato, brillante, ma certi particolari della sua recitazione fanno balenare il fondo di cinismo, la sostanziale cattiveria che sta alla base del gioco, come lo sguardo di gelida indifferenza rivolto a Guglielmo disperato per aver visto la sua amante capitolare tra le braccia dell’amico: realizzazione attoriale maiuscola, capace di materializzare il un attimo l’ambiguità che così abbondantemente circola in quest’opera…” F. Bozzi, GBopera, 20/10/2015

“… Bruno Taddia è stato del tutto convincente nel tratteggio di questa figura di dandy misurato un poco respingente… il cantante si dimostra capace di eleganti sottolineature e l’attore di essere in possesso di qualità non comuni” S. Capecchi, Operaclick, 27/10/2015

Don Alfonso

“Così fan tutte” di W. A. Mozart

Magyar Állami Operahá, Budapest

direttore:M° P. Halasz, regia: M° J. Menzel

settembre 2015

-

Danilo Danilowitsch

“Die lustige Witwe” di F. Lehar

Teatro Carlo Felice di Genova

direttore: M° F. Krieger, regia: M° A. Fornari

luglio 2015

-

Don Giovanni

Don Giovanni di W. A. Mozart,

Piccolo Festival del Friuli Venezia Giulia, Villa di Passariano, Codroipo/ Castello di San Giusto, Trieste

direttore: M° T. Simoncic regia: M° D. Garattini

luglio 2015

“… buona la prova di Bruno Taddia, Don Giovanni violento e cinico secondo il disegno registico ma mai rude nell’emissione; la Serenata del secondo atto in particolare colpisce per morbidezza e nitore della linea…” P. Locatelli, Operaclick, 4/7/15

“… la compagnia di canto era in gran parte giovane ed aveva i suoi punti di forza in Bruno Taddia, che era un Don Giovanni assetato di vita e d’inesauribile energia attoriale, in…” R. Alessi, L’Opera, Settembre 2015

“…La regia ha sottolineato gli istinti predatori del protagonista: ha costruito su Bruno Taddia, che ha abbracciato completamente il concetto di questo don Giovanni, attraverso anche l’aiuto della sua prestazione, un’irresistibile energia vitale, realizzata nello stesso tempo in relazioni umane gelide e crudeli. La conduzione del canto e della recitazione, affidabili, hanno dato alla rappresentazione un buon ritmo, creando sottolineature efficaci e di successo, dando alla recita un ulteriore sostegno…” primoski.eu, luglio 2015.

-

Concerto Webern/Tosti-Donizetti/Mahler

piano: M° A. Corazziari

Hotel de la Galliffet, Istituto di cultura italiano, Paris.

aprile 2015

-

Winterreise di F. Schubert

piano: M° A. Corazziari

Hotel de la Galliffet, Istituto di cultura italiano, Paris.

aprile 2015

-

Belcore

“L’elisir d’amore” di G. Donizetti,

Teartro della Fortuna, Fano/Teatro Ventidio Basso, Ascoli Piceno (Rete Lirica Marche)

direttore: M° F. Lanzillotta, regia: M° S. Marconi

marzo 2015

“… La buffa spavalderia del soldato Belcore di Bruno Taddia… ha suscitato l’ilarità del pubblico…” Amadeusonline, marzo 2015

“… Belcore è interpretato da Bruno Taddia. Anche lui un veterano del ruolo donizettiano, esperienza che si nota nella forte espressività e dagli accenti vocali…” L. Giorgini, Operablog, 15/3/15

“…Il baritono leggero Bruno Taddia in Belcore ha messo in campo dizione sensibile, morbidezza nell’ascesa al registro acuto e flessibilità nei passaggi dell’aria di sortita Come Paride vezzoso…” A.Zepponi, MusiCulturaOnLine, 19/3/15

“… Bruno Taddia, veterano del ruolo, in parte dall’inizio alla fine…” Occhio alla notizia, 19/3/15

“…simpatico e affascinante il “cattivo” Belcore di Bruno Taddia…” In scena, 16/3/15

“…lo spigliato baritono Bruno Taddia, apprezzato nella parte di Belcore…” F. Ferretti, Corriere Adriatico, 8/4/15

-

la cui contagiosa risata ha suscitato l’ilarità del pubblico – così come la buffa spavalderia del soldato Belcore di Bruno Taddia (baritono), suo pretendente - See more at: http://www.amadeusonline.net/recensioni-spettacoli/2015/uno-spumeggiante-elisir-d-amore#sthash.1KBGTHJT.dpuf

la cui contagiosa risata ha suscitato l’ilarità del pubblico – così come la buffa spavalderia del soldato Belcore di Bruno Taddia (baritono), suo pretendente - See more at: http://www.amadeusonline.net/recensioni-spettacoli/2015/uno-spumeggiante-elisir-d-amore#sthash.1KBGTHJT.dpuf

Don Parmenione

“L’occasione fa il ladro” di G. Rossini

Théâtre des Champs-Elysées Paris

direttore: M° E. Mazzola

febbraio 2015

“… Ainsi Bruno Taddia campe un Parmenione habile et fourbe, tant dans les paroles que dans le comportement. La voix est belle…et l’air chafouin s’inscrit dans le caractère bouffe de la pièce…” A.L. Faubert, Bachtrack,15/2/15

“…Le couple mondain de Bruno Taddia et Sophie Pondjiclis en Parmenione et Ernestina est interprété avec un panache théâtral non moins impressionnant. Lui, un véritable comédien, captive par le jeu d’acteur grandiloquent et exagéré…” S. Pena Arcia, Classique News, 16/2/15

“…Le baryton Bruno Taddia interpète un Parmenione truculent.Belcantiste dans l’âme, la technique est sans défaut et se joue des difficultés dont Rossini s’est plu à émailler ce rôle de basso buffo…” Operaphile, 14/2/15

“…Bruno Taddia (Parmenione) est le plus irrésistible de tous par la faconde, la présence, le jeu avec la musique…” C. Wasselin, WebThéâtre, 17/2/15

-

Oreste
“Iphigénie en Tauride” di C.W.Gluck

Grand Théâtre de Geneve, Geneve

direttore: M° H. Haenchen, regia: M° L. Hemleb

Gennaio/Febbraio 2015

“Elle a pour frère Bruno Taddia, compatriote d’Antonacci, qui partage avec elle le même souci de la langue, la même incandescence physique, alliés tout en arc-en-ciel de nuances et aux charmes d’un baryton sain et percutant; il n’en faut pas davantage pour porter cet Oreste vers la victoire…” E.Dupuy, Diapason magazine, 3/02/15

“…Bien contrasté et accordé avec le Pylade au timbre clair de Steve Davislim, Bruno Taddia, lui aussi largement acclamé, impose une Oreste étonnant dans sa constante et frénétique angoisse, assumée pourtant sans hystérie…” F.Lehel, Opéra magazine, n°104 03/2015

“Mr. Taddia gave an over-the-top performance in warm and secure voice…” M.Milenski, Opera today, 8/02/15

“Bruno Taddia et Steve Davislim sont magnifiques dans les rôles d’Oreste et de Pylade. Le premier rend admirablement le tempérament changeant de son personnage, aussi convaincant dans l’explosion de colère que dans le pianissimo prostré de la plainte…” C. Imperiali, Le courrier, 24/02/15

“Il va presque de même pour Oreste, un Bruno Taddia plein d’entrain…” R.Zacheo, Tribune de Geneve, 1/02/15

“L’Oreste vaillant de Bruno Taddia…” S. Bonier, Le Temps, 27/01/15

“Dans le rôle d’Oreste, le baryton italien Bruno Taddia offre un chant solide et une capacité à passer du registre héroïque à celui de l’émotion sans la moindre mièvrerie…” E.Andrieu, Opera-online,31/01/15

“Oreste de Bruno Taddia…campe un personnage stoïque aux prises avec son destin, dans une élocution française de bonne qualité…” P.A.Demierre, Crescendo, 20/01/15

“Tolle Leistungen erbringen Bruno Taddia als wohltönender, zu feiner dynamisccher Abstufung fähiger Oreste…” M.Polino, Online Merker, 20/01/15

“leidenschaftlich und lyrisch Bruno Taddia als Oreste…” C.Habicht, Der Opernfreund, 6/02/15

“L’interesse della produzione risiedeva altrimenti nella impressionante e mirabile parata di stars vocali che affollavano la preziosissima locandina del Grand Theatre in queste serate in gennaio: Bruno Taddia nel ruolo di Oreste…” G. Di Vittorio, Amadeusonline, feb.2015

“…Bruno Taddia worked his attractive baritone hard…” Stephen J.Mudge, Opera News, aprile 2015

“…Als Oreste kam Bruno Taddia hervorragend mit der hohen Tessitura…” Y.Han, Das Opernglass, march 2015

“…Oreste c’est Bruno Taddia, excellent, mais vraiment excellent, jeu, voix, tout est parfait…” Les Matinales d’Espace 2, 27/1/2015

“Bruno Taddia est un Oreste convainquant, d’une grande intelligence musicale. La voix est très bien conduite comme le montre la fin de son air -La calme rentre dans mon coer…- terminé par un très beau pianissimo…” G.Ferrand, ODB-Opera.com, 29/1/2015

“Merita curiosità prima e lode poi la prestazione di Bruno Taddia come Oreste, cioè quella di un baritono leggero, dedito per lo più a parti buffe, in uno dei ruoli tragici per antonomasia. Avviene che egli riversi nell’eroe euripideo l’acume maturato passando da Taddeo a Figaro e Malatesta, con esiti attoriali interessanti poiché frastagliati nella psicologia e svelti nel modulare di risorse. Regge inoltre senza troppo sforzo e con limitata perdita di smalto una tessitura assai acuta, codificata in chiave di basso ma di fatto alle soglie della gamma tenorile: sono così arginati i danni di una errata interpretazione delle categorie vocali, nel percorso del Settecento francese, con la sua scuola declamatoria e il suo corista più grave di un buon semitono,ai giorni nostri, dove tutto tende alla globalizzazione e dove la macrocategoria vorrebbe costringere a sé il fenomeno come un letto di Procuste (leggi: il baritono di Gluck condivide con quello di Donizetti il nome ma non l’essenza, e il concetto non è facile da disaminare con direttori artistici e case di produzione; nelle loro ragnatele finiscono cantanti incauti o senza voce in capitolo)…” F. Lora, L’ape musicale, 29/01/15

-

Figaro

“Il Barbiere di Siviglia” di G. Rossini

Palabassano, Bassano del Grappa

direttore: M° G.Bisanti, regia: M° F. Esposito

novembre 2014

-

Don Checco

“Don Checco” di N.De Giosa

Teatro di San Carlo di Napoli,Teatrino di Corte

direttore: M° F. Lanzillotta, regia: M° L. Amato

settembre/ottobre 2014

“La partitura è un fiume di musica, piena di citazioni, ben orchestrata e dal ritmo forsennato, con impervie cabalette del protagonista Don Checco (all’epoca il mitico Casaccia), unico a cantare e parlare in lingua napoletana: Bruno Taddia è all’altezza della sfida, proponendo una comicità misurata ed elegante…” D. Fabris, Il giornale della Musica, 25/09/14

“Bruno Taddia è stato impegnato nel ruolo eponimo, che ha fatto suo con una certa vena istrionica che però non lo ha mai portato ad eccessi di comicità troppo caricata. La sua è una voce baritonale abbastanza chiara ma ben emessa, e Taddia svolge con onore il suo compito fin dalla cavatina buffa di esordio, un’aria lunga e composita che ha la sua maggiore difficoltà nel veloce sillabato che la caratterizza…” B.Tredicine, Operaclick, 30/09/14

“Bruno Taddia è un cantante intelligentissimo e colto…assolutamente da lodare la recitazione di Taddia e una nota di merito va anche al corretto uso della lingai napoletana…” D. Ascoli, Oltrecultura, 20/09/14

“Basso Bruno Taddia was uo to the challange with a measured and elegant rendition of the comedy…” L.Fiorito, Bachtrack, 1/10/14

“E molto bravo, anche nei piacevoli rimandi alla mimica di Miseri e nobiltà, Bruno Taddia, nel ruolo del titolo, che pure se pavese, riusciva molto bene nel dialetto napoletano…” S. Majocchi, Leggere è, 28/09/14

“Un Bruno Taddia in ottima forma basso-baritonale, ricorda che a quei tempi il napoletano non era un dialetto, ma ben una lingua ufficiale…” D.Corneliu, Deanotizie, 15/10/14

“…a non dire del comicissimo (ma senza strafare!) Bruno Taddia nei panni di Don Checco…” F. Tozza, Iconfronti, 7/09/14

“Notevoli il tenore Fabrizio Paesano e il basso Bruno Taddia…” G. Pennisi, MilanoFinanza, 4/10/14

-

Abschied (da Das Lied von der Erde) di G. Mahler

pianista: Andrea Corazziari

Festival MITO, Planetario di Milano.

settembre2014

-

Ciccillo

“Il medico dei pazzi” di G. Battistelli

Opéra national de Lorraine, Nancy

direttore: M° F. Lanzillotta, regia: M° C. Wagner

giugno 2014

“En Ciccillo, Bruno Taddia manifeste les qualités scénique déjà maintes fois remarquées: virevolvant, élastique, il se plie à toutes les cabrioles pour composer avec panache un héros sans cesse en mouvement. La voix semble avoir trouvé une assise lui permettant de se faire mieux entendre, car on a pu par le passé lui reprocher un certain déficit sonore qu’on ne retrouve pas ici. Par le brio de sa composition, il l’emporte en tout cas sur celui qui devrait etre au premier plan…” L. Bury, Forumopera, 30/06/14

“Bruno Taddia campe un Ciccillo aussi bien en voix qu’en scène dans le blanc immaculé de son costume de rentier…” G.Charlassier, Concertonet, 24/06/14

“Sans pouvoir les citer tous, mentionnons la fort présence vocale et scénique d’Alessandro Luongo (Felice) e Bruno Taddia (Ciccillo)…” D.Hermandinquer, L’est républicain, 23/06/14

-

“Des Knaben Wunderhorn” di G. Mahler

Goerlitz/Zittau/Bautzen/Hoyerswerda

Neue Lausitzer Philharmonie

direttore: M° Andrea Sanguineti

febbraio 2014

-

Macrobio

“La pietra del paragone” di G. Rossini

Théâtre  du Châtelet, Paris

direttore: M° J.C.Spinosi, regia: M° G. B. Corsetti

gennaio 2014

“Bruno Taddia est un impayable Macrobio, directeur de journal véreux, vénal et mégalo…” Culturebox, B. Renard, 24/01/2014

“Tout l’inverse d’un Davide Luciano, particulièrement impressionant dans cet exercice, tout comme le désopilant Macrobio de Bruno Taddia, aux faux air de François Morel. Dans ce rôle de journaliste véreux, il fait de chacune de ses apparitions une fête…” Les Trois Coup.com,  F. Coudeyrat, 26/1/2014

“Bruno Taddia fait de Macrobio, le journaliste vénal, une crapule terriblement séduisante…” Classiquenews.com, M. Parmentier, 21/1/2014

“Bruno Taddia, un journaliste véreux irrésistible…” Le pariser, 24/1/2014

“Bruno Taddia incarne avec un arrivisme drolatique un journaliste corrompu jusqu’aux os…” Le Theatrophile, 21/1/2014
“Bruno Taddia se révèle un comico caricato de tout premier plan…” L’Avant-Scene Opéra, A.Caron, 20/1/2014

“Les deux barytons comique sont tout a fait dans leur élément, avec des jeux de scène et des mimique en gros plan absolument irrésistibles (Bruno Taddia fait penser par son physique et ses expressions au Deschien François Morel) et une belle maîtrise du chant syllabique à grand vitesse…” ResMusica.com, C. Scholler, 25/1/2014

-

Malatesta

“Don Pasquale” di G.Donizetti

Teatro Campoamor, Opera de Oviedo

direttore: M° M.Conti, regista: M° C.Carreres

novembre 2013

-

Il conte d’Almaviva

“Le nozze di Figaro” di W.A.Mozart

Grand Théâtre de Geneve, Geneve

direttore: M°S.Soltesz, regia: M°G.Joosten

settembre 2013

“…Bruno Taddia compose un Comte à la voix seduisante tout en donnant continuellement à voir le ridicule du personnage. Le récitatif et l’air de l’acte III est un moment particulièrement réussi…” Forumopera.com, F.Malkani, 9/9/2013

“… le Comte de BrunoTaddia paraît à première vue presque inhibé, alors qu’en réalité, le baryton italien se refuse  seulement à l’effet facile, et fait montre d’un art du phrasé particulièrement subtil. Par ailleurs, son physique plutôt avantageux justifie les libertés qu’il prend avec Suzanne qui, au demeurrant, laisse planer quelques doutes quant à son consentement…” ClassiqueInfo.com, E. Andrieu, 17/9/2013

-

Concerto verdiano “Viva Verdi”- Festival Omni 2013, Luxembourg

Abbaye Neumünster- Luxembourg

direttore: M° M.Meyers, sop. V. Corradetti

luglio 2013

“…Le baryton Bruno Taddia fascinait par la chaleur de son timbre et la facilité de ses aigus, mais surtout par la propension qu’on lui devinait à doubler ses qualités vocales d’un jeu d’acteur qu’il devait brider bien malgré lui…” Luxemburger Wort, P.Gerges luglio 2013

-

Eisenstein

“Die Fledermaus” (Il Pipistrello) di J. Strauss jr.

Teatro Massimo “V. Bellini” di Catania

direttore:M°A.Sanguineti, regia:M° M.Mirabella

maggio/giugno 2013

“… Nell’edizione di Catania, Bruno Taddia, Eisenstein, era l’unico interprete che sapesse tenere un ritmo di recitazione, nella parola e nel linguaggio del corpo, che creasse compiutamente un personaggio…” Musica248, P.Rattalino, luglio/agosto 2013

“… Eisenstein (in scena un bravissimo Bruno Taddia)…” Livesicilia, N.Condorelli, 27/5/2013

“… Bruno Taddia nella parte di Gabriel von Eisenstein e Danilo Formaggia nella parte di Alfred, hanno saputo infondere calda vitalità e spensierata leggerezza alla partitura, sia come cantanti che come attori…” Bellininews, G.Pasqualino, 27/5/2013

“… Bruno Taddia nel ruolo di Gabriel von Eisenstein si è esibito con voce elegante ed una interpretazione divertente coerente con il ruolo…” OperaWorld, D.Gatto, 17/6/2013

-

Dandini

“La Cenerentola” di G.Rossini

Palm Beach Opera, W.Palm Beach (Florida)

direttore:M°W.Crutchfield, regia:M°M.Corradi

febbraio 2013

“… Bruno Taddia, as the prince’s valet Dandini, was another great asset. His larger-than-life personality fit well with the overall slapstick tone of the production…” Palm Beach Daily News, M. Bezerra, 17/2/2013

-

Taddeo

“L’italiana in Algeri” di G.Rossini

Teatro Fraschini Pavia, Teatro Grande Brescia, Teatro Ponchielli Cremona, Teatro Sociale Como, Teatro Coccia Novara.

direttore: M° F. Pasqualetti  regia M°. P.L.Pizzi

novembre/dicembre 2012, gennaio 2013

“…Si aggiunga la caratterizzazione, qui affidata al non meno che sensazionale attore cantante che è Bruno Taddia, di Taddeo: una maschera mutuata dal cinema muto in cui si riflettono gli hollywoodiani Harold Lloyd e Buster Keaton e pure il nostrano Sergio Tofano, quello del signor Bonaventura in eterna competizione con il perfido Berbariccia… Ciò in aperta competizione con il Taddeo di Bruno Taddia, personalità dominante che quando è in scena v’è sempre il rischio che la rubi agli altri per la trascinante vitalità. La mirabolante capriola con cui fa il suo ingresso (con “scenica scienza” direbbe Tosca) è il biglietto da visita di un’interpretazione memorabile. Culminata in un’ammiccante citazione che ha fatto ridere il pubblico “Ah Taddeo de’ Taddia a qual bivio sei giunto…” che ci sta a meraviglia nel cercare la complicità senza la quale il teatro, questo teatro, non funziona. Vocalmente, infine, il timbro peculiare, non privilegiato ma identificabilissimo, lo rende prezioso, non meno della scioltezza nel canto, sempre rispettato.” L’opera, Andrea Merli, dicembre 2012

“…Assolutamente encomiabile il Taddeo di Bruno Taddia, vero mattatore della serata in virtù della vena istrionica incontenibile, ma anche grazie alla capacità di illuminare il proprio canto di un’espressività dalla comunicativa immediata. Voce baritonale dal timbro chiaro, Taddia è un’artista a tutto tondo che unisce la spigliatezza del gioco scenico all’eccellente musicalità, specchio di una sensibilità artistica che per esprimersi non ricorre ai mezzi più vieti tipici delle vocalità buffe, ma che si sviluppa partendo sempre dalla componente musicale. Il suo canto infatti, seppure così spiritato e comico, non travalica mai i limiti dell’eleganza. Ne è prova il rilievo conferito alla frase a parte “Ah Taddeo che bivio è questo! Ma quel palo?… che ho da far?”, che non sconfina in una platealità drammatica fuori luogo, ma che comunque apre uno squarcio improvviso sull’umanità del suo Taddeo”dei Taddia” (come spiritosamente si presenta agli spettatori storpiando il nome del suo personaggio), che non rimane circoscritto alla semplice macchietta, ma che tradisce una profondità ed una complessità inedite… Al termine della recita applausi entusiastici per tutti, con punte di particolare entusiasmo per Bruno Taddia.” Fulvio Zannella, Operaclick.com, 17 novembre 2012

“… Le voci maschili si sono fatte onore, specialmente Bruno Taddia nel ruolo non semplice e comico di Taddeo” Luigi Fertonani, Bresciaoggi, 23 novembre 2012

“…Bruno Taddia ha ben tratteggiato un Taddeo da vaudeville, una vera macchietta.” Fulvia Conter, Il giornale di Brescia, 23 novembre 2012

“…Spiritoso Bruno Taddia come Taddeo.”  Fulvia Conter, Il giornale di Brescia, 24 novembre 2012

“…Buona -per partire dai migliori- la prova del “buffo” Bruno Taddia che ha interpretato il ruolo comico per antonomasia, quello di Taddeo” Roberto Codazzi, La provincia di Cremona, 1 dicembre 2012

“…L’artista canoro che più di ogni altro ha meritato gli applausi è stato Bruno Taddia, che seguiamo dagli esordidella sua decennale carriera. Dei tanti ruoli, una rarità assoluta è stato il suo Don Micco ne “Li finti filosofi” di Spontini proprio a Maiolati Spontini. Ricordiamo che Taddia è pavese di nascita ed ha giocato quindi in casa, piegando la sua voce in tantissime inflessioni per trovare il buffo in ogni frase. Addirittura il verso “Taddeo de’ Taddei” è stato modificato in “Taddeo de’ Taddia”, con voluta e brillante enfasi comica. Gestualità portata all’eccesso per rendere al meglio qiesto “babbeo”. Bravissimo!” Fabio Tranchida, Circuito musica,  16 dicembre 2012

“… Ottimo il Taddeo di Bruno Taddia, esuberante, comicamente ben caratterizzato, costantemente ossessionato dal palo brandito da Haly, provvisto di grande comunicativa; la vocalità è sciolta e ben equilibrata.” Simone Manfredini, Teatro.org, 2 dicembre 2012

“… Frutto estremo della grande tradizione dell’opera buffa, ormai fuori tempo massimo, l’opera rossiniana trascina in un vero tour de force musicale, imponendo ai cantanti prestazioni virtuosistiche e insieme chiamandoli a una scatenata ginnastica di scena. Felicissima in tal senso la prova di BrunoTaddia nella parte di Taddeo, che sa far propri l’istrionismo del maestro di Pesaro, con una maturità aperta ad opportuni affondi psicologici” Franco Brevini, Il corriere della sera, 24 novembre 2012

-

Conte d’Almaviva

“Le nozze di Figaro” di W.A.Mozart

Deutsche Oper am Rhein, Duisburg

regia: M° M. Hampe; direttore: M° C. Altstaedt

dicembre 2012

-

Lindo

“Tito Manlio” di A. Vivaldi

Accademia bizantina, esecuzione in forma concertante

direttore: M° O.Dantone

Lodz, Tansman festival

ottobre 2012

-

Lindo

“Tito Manlio” di A. Vivaldi

Accademia bizantina, esecuzione in forma concertante

direttore: M° O.Dantone

Krakow opera, Operarara.

ottobre 2012

-

Lindo

“Tito Manlio” di A. Vivaldi

Accademia bizantina, esecuzione in forma concertante

direttore: M° O.Dantone

Theater an der Wien, Wien

ottobre 2012

-

Elviro

“Serse” di G.F.Händel

Ensemble Matheuz, esecuzione in forma concertante

direttore: M° J.C.Spinosi

Opéra Royal, Chateau de Versailles,Parigi

luglio 2012

“… Dans la distribution c’est ensuit l’Elviro de Bruno Taddia que l’on remarque. Lui aussi maître de son jeu, d’une grande souplesse vocale et prenant un tel plaisir à jouer et à chanter que tout lui semble facile. Il met ainsi la sal de son côté, avec une réelle maestria. Il est plus qu’un valet couard ou farceur, il est à la fois un grand acteur et un baryton qui nous enchante…” Classiquenews.com, Adrien De Vries, 3/7/2012

-

Liederabend, musiche di Bizet, Wagner, Nietzsche, Schönberg, Debussy

Pianoforte: Andrea Corazziari.

Auditorium del Musée d’Orsay, Paris

aprile 2012

“… chez Bruno Taddia on admire avant tout une belle sensibilité et des talent d’acteur déjà démontrés… La prononciation du français est mieux que satisfaisante.” Forumopera, Laurent Bury, 16/04/2012

“… Formant un duo depuis cinq ans, Bruno Taddia et Andrea Corazziari, sont déjà expérimentés dans le domaine de la mélodie et du lied, comme en témoignent les cycles présents à leur répertoire. Il faut saluer leur entente, la façon qu’a la pianiste de donner à la voixune réponse efficace et signifiante sans être envahissante. L’autre objet de satisfaction est l’énergie que mettent les artistes à interpréter leur programme. Il savent mettre a profit l’humour truculent de la Chanson de la Puce ou de la Ballade des femmes de Paris, il savent aussi trouver l’émotion, exacerbée chez Schönberg, ou retenu chez Bizet, ou encore le pittoresque du Faune. La volonté de souligner la modernité du style de Debussy, entraîne parfois Bruno Taddia vers une forme d’affectation, une ligne peu naturelle et une timbre émacié. Néanmoins, le baryton peux se prévaloir d’un voix fine, mais bien projetée et d’une grande capacité expressive. Et puis on peux apprécier le charme particulier d’une nasalité que le français confère souvent aux chanteurs étrangers qui prennent la peine de bien prononcer cette langue. Deux bis ont conclu la soirée de façon réjouissante, une autre Chanson de la Puce, cette fois par Beethoven, et une célébration du Dolce far Niente, par Carl Loewe.” Resmusica.com, Olivier Mabille, 18/04/2012

-

Pasquale

“Orlando Paladino” di F.J.Haydn

Théâtre  du Châtelet, Paris

direttore: M° J.C.Spinosi, regia: M° K. Ouali

marzo 2012

“… de la piquante Raquel Camarinha (mignonne Eurilla en cuissardes Shrek) à son Mister Bean saude BD (Bruno Taddia en Pasquale), tout est vif, brillant…” M.A. Roux, Le Monde, 23/03/2012

” Pasquale, l’écuyer d’Orlando, couard mais bien chantant de Bruno Taddia…” P.Venturini, Les Echos, 22/03/2012

“Bruno Taddia, drôlissime Pasquale…” Concertclassic, A.Cochard, 20/03/2012

“Bruno Taddia (Pasquale impayable)…” www.asopera.fr, C.Cazaux, 19/03/2012

“Bruno Taddia…s’impose par une vis comica irrésistible, avec un Pasquale qui tortille admirablement de croupion” Forumopera.com, L.Bury, 19/03/2012

“Bruno Taddia donne au personnage de Pasquale une incontournable présence…” Concertonet.com, G.Charlassier, 17/03/2012

“Bruno Taddia baryton né à Pavia en Italie compose un Pasquale à la fois naïf et hilarant…” Webthea, C. Alexander, 21/03/2012

-

Maximilian/the Captain/Zar Ivan

“Candide” di L.Bernstein

Teatro dell’Opera di Roma

gennaio 2012

“Bruno Taddia è l’interprete intelligente e profondo che abbiamo avuto modo di conoscere…” Oltrecultura, D.Ascoli, 21/01/2012

“… Tra le voci spiccano Michael Spyres, Bruno Taddia…” Il Riformista, Beckmesser, 20/01/2012

“…Ottimo interprete Bruno Taddia…” Operaclick, G.Cesaretti, 22/01/2012

“… Audace il Maximilan (Capitano) di BrunoTaddia…” Teatrionline, F.Raponi, 24/01/2012

“…Bravo interprete con bella gettata di voce è il baritono Bruno Taddia…” Il Bloggione, G.Guerra, 18/01/2012

-

Malatesta

“Don Pasquale” di G.Donizetti

Teatro Municipal, Santiago del Chile

direttore: M°A.Allemandi, regia: M° F.Sparvoli

settembre/ottobre 2011

“… su “dúo parlato” con el Dr Malatesta (el baritono Bruno Taddia) fue una de las cumbres de una noche memorable para ambos intérpretes…” El Mercurio, J.A.Muñoz, settembre 2011

“…Bruno Taddia (Doctor Malatesta) fue habil en su rol…” La Tercera, C. Ramirez Hein, settembre 2011

-

Don Alfonso

“Così fan tutte” di W.A.Mozart

Théâtre du Capitole, Toulouse

direttore: M° A.Cremonesi, regia: M° P. Constant

giugno 2011

“Par bonheur Bruno Taddia interprète Don Alfonso. Et nous avons là une démonstration éblouissante d’un chanteur comédien capable de tout interpréter tant ses qualités de chanteur et de comédien sont multiples.Il nous donne un Don Alfonso madré, calculateur, er grand seigneur. Certes les sequins de pari peuvent l’intéresser… mais en réalité on saisit parfaitement qu’il veut s’affirmer comme bonne juge en matière de femme. Il les aime, certainement beaucoup et expérimenté, sachant faire plaisir comme en donner. Il reproche sans doute le “jeunisme”, et sa brusquerie conquérante, cette tendance à croire que seule l’âge compte dans une relation amoureuse. La voix de BrunoTaddia, de grand ampleur sonne magnifiquement et passe l’orquestre avec un naturel stupéfiant. Il n’abuse d’aucun effet et campe son personnage avec aisance. Lorsque que je consulte sa biographie je suis heureuse que Paolo Montarsolo soit son professeur, car en effet il semble son digne successeur…” Le Commercial du Gard, H. Cadouin, 20/07/11

“Don Alfonso trouve en Bruno Taddia un séducteur qui n’a pas dit son dernier mot tant vocalement (ah ce rôle enfin bien chanté par une voix jeune!) que scéniquement (quel redoutable acteur!)…” Classiquenews.com, H.Stoecklin, 29/06/2011

“Bruno Taddia incarne un initiateur déterminé mais plein de bonne grâce…” Forumopera.com, M.Salles, 27/06/2011

“Bruno Taddia campe un Don Alfonso subtil…” La Dépêche de midi, A.M.Chouchan, 23/06/2011

-

Punch

“Punch and Judy” di H.Birtwistle

Genève, Grand Théâtre

direttore:M° W.P.Chien, regia: M°D. Kramer

aprile 2011

“Bruno Taddia porte ce rôle difficile à merveille…” Le Temps, J.Sykes, 6/4/2011

“Le plateau ne fait pas défaut non plus: Bruno Taddia (Punch impressionant)…Une performance unanimement louée” La tribune de Genève, S.Bonier, 5/4/2011

“Als Punch brillierte Bruno Taddia mit einer extremen Bandbreite seiner Baritonstimme und durch sein faszinierendes Spiel in der Maske eines bitterbösen Kasperls. Mit “sprechenden” Augen und tänzerischer Brillanz füllte er die Rolle perfekt aus…” Der neue Merker, U.Pacolt, 4/4/2011

“Le jeune baryton italien Bruno Taddia, qui triomphe dans une prise de rôle…” l’Humanité, A. Bœf, 12/4/2011

“Il faut surtout saluer la prestation exceptionelle de Bruno Taddia, qui campe un Punch aussi désopilant que haïssable, et malgré tout si touchant lorsque, l’œil s’embué, il se remaquille soigneusement, après chaque meurtre, pour aller offrande à sa Pretty Polly bien-aimeée…” Le courrier, C.Imperiali, 6/4/2011

“Der bariton Bruno Taddia interpretiert den Protagonisten Punch mit einer Mischung von unbekümmertem Drauflossingen und Gefühlsleere, die immer wieder verstört…” Neue zürcher Zeitung, T.Schacher, 7/4/2011

“…et, avant tout, du jeune baryton lombard Bruno Taddia, baryton flamboyant et comédien né, d’ailleurs remarqué à Genève dans La Calisto où il chantait Mercure, qui campe un Punch éblouissant…” Anaclase, B.Bolognesi, 3/4/2011

“Le baryton italien Bruno Taddia est un Punch haut en couleur; c’était sa première prise de rôle. Il l’a interprété vocalement et scéniquement avec maestria se bout en bout, pendant plus d’1h30…” France musique, O.Corlaix, 4/4/2011

“Mais la palme revient au baryton haut Bruno Taddia dont c’est une prise de rôle; du cruel Polichinelle au jeune enamouré démasqué, il réalise une performance d’acteur/chanteur éblouissante, puisant à une énergie sans faille des ressources vocales et dramatiques confondantes…” Resmusica, M.Tosi, 4/4/2011

-

Figaro

“Il barbiere di Siviglia” di G.Rossini

Théâtre  du Châtelet, Paris

direttore:M° J.C.Spinosi, regia:M° E.Sagi

gennaio 2011

“Pour un peu on se lasserait pousser la barbe pour se faire raser par le signor Figaro. Rasoir allègre et avec cela toujours prêt à cabotiner en affichant un culot ébouriffant, Bruno Taddia. Il s’amuse autant qu’il nous amuse. Il saute, danse et nous entraîne dans une séguedille. Il est époustouflant…” Le canard enchaînè, L.Décygnes,26/1/2011.

“Barbier virevolvant, l’italien Bruno Taddia met dans un instant le public dans sa poche. Baryton clair, d’un belle puissance, il se promène avec facilité sur la tessiture de Figaro… L’aigu est aisé, jamais forcé et l’agilité coule avec précision, chose rare chez ce type de voix. Il occupe littéralment le plateau, toujour racé et malicieux…” Classiquenews.com, N.Grienenberger, 1/2/2011

“Bruno Taddia, Figaro, extraordinaire de présence, sautant, virevolvant, embrouillant tout à plaisir, une vrai nature de théâtre qui, vocalment parlant, assure au plus haut niveau avec notamment des vocalises parfaites…” Forumopera.com, J.M.Humbert, 28/1/2011

“Anna Stéphany…a du charme et de l’aplomb, tout comme le très chic Figaro du baryton italien Bruno Taddia, comédien monté sur ressorts…” Webtea.com, Jan.2011

“Le Comte d’Almaviva de Bogdan Milhai est bien en voix, tout comme le Figaro de Bruno Taddia…” Le Figaro, N. d’Estienne d’Orves, 24/1/2011

“Figaro joué par Bruno Taddia nous transporte par ses facettes bouffonnes:il est aussi agile dans sa voixque dans ses facéties…” Regarts.org, S.Bouadan, 28/1/2011

“Bruno Taddia (Figaro)… possède un abattage désarmant…” Diapason, M.Parouty, 24/1/2011

“Le baryton Bruno Taddia (est) un Figaro bien campé…” Rue du Théâtre, N.Tinazzi, 24/1/2011

“Le Figaro de Bruno Taddia ne manque certes pas d’aplomb ni de malice…” Les Echos, P.Venturini, 27/1/2011

“Dans celui-ci, deux italiens habitués de l’œvre s’en sortent le mieux: Bruno Taddia en Figaro et Tiziano Bracci en Don Bartolo…” Operaria.fr, E.Brane, 23/1/2011

” La clarté sympathique de Bruno Taddia, d’une égale finesse…” Over-blog.org, 24/1/2011

“Bruno Taddia, who really giving his best. His scenic engagement is backed by strong singing…his Figaro sounded excellent He definitely carried the show on his shoulders and the crowdat the end rewarded him with the loudest applause…” Classissima, 28/1/2011

-

Tiresia

“Niobe, regina di Tebe” di A.Steffani

Luxembourg, Grand Théâtre de la Ville Luxembourg

direttore:M° T.Hengelbrock, regia:M° L.Hemleb

dicembre 2010

-

Residenza artistica

pianista:M° A.Corazziari

(masterclass ecole musique de Chinon, concert pour l’ecole de Parnay )

Abbaye de Fontevraud

ottobre-novembre-dicembre 2010

-

Messa di Gloria di G.Puccini

Amadeus Chor, direttore:M° A.Ryser

Schwyz-Küssnacht am Rigi

novembre 2010

-

Liederabend musiche di Mendelssohn, Loewe, Schubert, Brahms, Ravel, Poulenc, Ponchielli, Verdi, Thomas, Rossini

pianista: Andrea Corazziari

Auditorium di C.so San Gottardo, Milano.

ottobre 2010

-

Tiresia

“Niobe, regina di Tebe” di A.Steffani

London, Royal Opera House, Covent Garden

direttore:M° T.Hengelbrock, regia:M° L.Hemleb

settembre-ottobre 2010

“… while the basses Alastair Miles and Bruno Taddia resonate crisply…” Financial Times, A.Clark, 1/10!2010

“…the acquired taste of Bruno Taddia’s highly characterised Tiresia…” MusicalCritisism.com, A.Coghlan, 27/9/2010

“…Taddia’s playing of the blind Tiresiawas impressive,combining a fine passionately focussed voice with an impressive ability to walk into furniture…” Dilettante 28/9/2010

“…Bruno Taddia…interpretó muy bien al tremebundo y aquí poco simpático Tiresias…” MundoClasico, J.Binaghi, 20/10/2010

“…Taddia, her father, was in fine form…” ConcertoNet.com, A.J.Klotzko, ottobre 2010

-

Prosdocimo

“Il turco in Italia” di G.Rossini

Düsseldorf, Deutsche oper am Rhein

direttore:M° R.Mühlbach, regia:M° T.Richter

giugno-luglio 2010

-

Mercurio

“La Calisto” di P.F.Cavalli

Genève, Grand Théâtre

direttore:M° A.Stoehr, regia: M° P.Himmelmann

aprile 2010

“…Le Mercure de Bruno Taddia respire l’intelligence sur un jeu très physique, le grand ècart facile…” Tribune de Genève, 15/4/2010, S.Bonier

“…aux côtés de son valet, le retors et rusé Mercure (excellent Bruno Taddia)…” Le Temps, 15/4/2010, J.Sykes

“…Bruno Taddia, de son côté, incarne un Mercure agressif et provocateur, parfaitement haïssable (à dessein) - et parfaitement chanté…” Le Courrier, 15/4/2010, C. Imperiali

“…Les solistes-tous d’excellent niveau- forment une équipe parfaitement homogène, qui n’hésite pas à chanter dans les positions les plus inconforables…” Concertonet.com, 13/4/2010, C.Poloni

“…Mercurio de Bruno Taddia revele un baryton propiétaire de la grand tradition operistique italienne, chanteur solide à la diction parfaite, son aisance theatrale de bon aloi fait mouche…” Resmusica.com, 23/4/2010 J.Schmitt

“…Quand au baryton Bruno Taddia, il fait preuve d’une grand présence scénique dans le rôle de Mercure…” Anaclase.com, 17/4/2010, M.Parmentier

“…Son Mercure à la forte prépresence scénique, semble inspiré de Johnny Depp dans un film de Tim Burton…” L’atelier du chanteur, avril 2010, A.Zürcker

“…Au seind’un plateau homogène et engagé, on distingue…le Mercure cynique de Bruno Taddia…” Diapason, juin 2010

-

Enrico

“L’isola disabitata”di F.J.Haydn

Siena,Teatro dei Rozzi

Settimana musicale senese 2009

direttore e regia:M°G.Gelmetti

luglio 2009

-

Don Giovanni

“Don Giovanni” di W.A.Mozart

Deutsche oper am Rhein, Duisburg

direttore:M°R.Mühlbach, regia:M°T.Richter

giugno 2009

-

Conte d’Almaviva

“Le nozze di Figaro” di W.A.Mozart

Deutsche oper am Rhein,Duisburg

direttore:M°R.Mühlbach, regia:M°T.Richter

giugno 2009

-

“Die schöne Müllerin”di F.Schubert

Sala della musica”Gian Andrea Ludovici” reparto di oncologia

Policlinico di Massa Carrara

pianista:Andrea Corazziari

maggio 2009

-

Don Giovanni

“Don Giovanni” di W.A.Mozart

Deutsche Oper am Rhein, Duesseldorf

direttore:M°H.Wallat, regia:M°T.Richter

maggio 2009

-

Conte d’Almaviva

“Nozze di Figaro” di W.A.Mozart

Deutsche Oper am Rhein ,Duesseldorf

direttore:M°H.Wallat, regia:M°T.Richter

maggio 2009

-

“Winterreise” di F.Schubert

Bergamo, Società del quartetto, Sala Piatti

pianista:A.Corazziari

marzo 2009

“…Nel concerto di lunedì sera in sala Piatti, organizzato dalla Società del Quartetto, il baritono Bruno Taddia e il pianista Andrea Corazziari hanno saputo cogliere lo spirito dolente e, a tratti, violento dell’opera, creando un gioco di bruschi passaggi di velocità e dinamica in comune tra voce e pianoforte, sulla base di un ritmo sempre definito e ben percepibile. Il susseguirsi di stati d’animo differenti ha trovato una valida espressione nella voce intensa ed abbastanza scura,capace anche di accenti vigorosi, del baritono e del bravo pianista Andrea Corazziari ,preciso e puntuale, soprattutto in lieder struggenti come Der greiseKopf, in cui la malinconia della musica rispecchia i sentimenti di uno Schubert ormai consapevole dell’approssimarsi della propria morte.” L’eco di Bergamo 14/03/2009 C.Lozza

-

“Winterreise” di F.Schubert

Ancona, Teatro delle Muse

pianista: A. Corazziari

marzo 2009

-

“Winterreise” di F. Schubert

Fano, Teatro della Fortuna

Pianista: A.Corazziari

gennaio 2009

-

Gianni Schicchi 

“Gianni Schicchi” di G. Puccini

Teatro Fraschini di Pavia

direttore:M° M.Beltrami; regia: M° A. Cigni

gennaio 2009

“…I parenti eredi di Buoso…offrono valido supporto ad un ottimo Bruno Taddia, padrone assoluto del ruolo, che con verve, ma senza mai gigioneggiare, impersona uno Schicchi estroso e scatenato…” La provincia pavese, 13/1/2009, F. Cor.

“…Il timbro di questo cantaqnte è molto interessante, sia perchè dotato di una propria specificità subito riconoscibile, sia perchè benissimo appoggiato in maschera. Ne consegue una linea vocale sempre omogenea e dall’emissione morbida, valorizzata da una dizione di chiarezza esemplare ed ulteriormente impreziosita dall’ottimo controllo del fiato. Queste le qualità che permettono a Taddia di emergere con prepotenza nel trattamento della parola, soprattutto in corrispondenza delle sonorità dall’intensità più contenuta, dove veramente si apprezza un’eleganza del porgere il canto ed una sottigliezza interpretativa quasi cameristiche. Non sono sicuro che il repertorio pucciniano sia quello più idoneo a valorizzare le cospicue, ma particolari qualità di questo baritono, tuttavia debbo riconoscere che il perfetto senso dello stile e la grande verve scenica gli hanno permesso di impersonalre uno Schicchi notevole sia sul versante musicale sia su quello espressivo.” www.operaclick.com, gennaio 2008, F. Zanella

-  

Don Bartolo

“Il barbiere di Siviglia” di G. Rossini

Opera di Roma, Teatro Nazionale

direttore e regista M° G. Gelmetti

dicembre 2008

-

“Die Schöne Müllerin” di F. Schubert

Roma, Accademia di Francia, Villa Medici

Pianista: A.Corazziari

novembre 2008

-

“Winterreise” di F. Schubert

Parigi, Musée de la vie romantique

pianista: A.Corazziari

novembre 2008

-

Gianni Schicchi 

“Gianni Schicchi” di G. Puccini

Teatro Amilcare Ponchielli di Cremona

Teatro Grande di Brescia

Teatro Sociale di Como

Diretta dal M° M.Beltrami; Regia M° A. Cigni

ottobre 2008

“…Molto buono - cosa rara - il cast dello Schicchi, dominato dal superiore talento di fraseggiatore di Bruno Taddia…” Il Giorno, 11/102008, E. Giudici

“...Tutti validi e giovani interpreti (Beltrami, Facchino, Tittoto, Cauteruccio…), ma è Bruno Taddia (Schicchi) il mattatore che domina la scena, il toscanaccio che conquista con tutta la sua ruffiana simpatia”, Il giornale della musica, 11/10/2008, M.M. Schito

“…Se nei primi momenti l’accoglienza al nuovo stato di cose è sembrata tiepida, l’ingresso in scena di Bruno Taddia (Gianni Schicchi) ha riportato la nave sulla giusta rotta. Davvero encomiabile la sua prova: voce potente, recitazione brillante, intonazione inappuntabile anche nei momenti più impervi. A lui, protagonista indiscusso della scena e dell’inganno (cambia il testamento, ma sarà condannato da Dante Alighieri ad essere relegato all’inferno), il pubblico ha riservato una vera e propria ovazione”. La cronaca di Cremona, 10/10/2008, E. Olivi

“…Gianni Schicchi, impersonato da un bravissimo bruno Taddia” Brescia Oggi, 25/10/2008, L. Fertonani 

“…Bruno Taddia Gianni Schicchi autorevole e beffardo” Giornale di Brescia, 25/10/2008, F. Conter

“…si è lasciato buon ultimo il protagonista, Bruno Taddia. pur apprezzando da tempo le qualità ed il temperamento di questo artista, degno allievo del grande Paolo Montarsolo, ha tuttavia sorpreso per la sensazionale interpretazione. E’ pur vero che Taddia non era alle prese per la prima volta col personaggio, ma oltre a rispettare meticolosamente la forte caratterizzazione registica, che ne esaspera il lato maligno e un po’ gaglioffo, è da ammirare per come sfrutta al massimo l’uso della parola scenica, l’accento e le inflessioni, determinanti per dare risalto a questo monumentale eroe negativo. Oltre all’uso delle C e T aspirate alla toscana che, senza esagerare, focalizzano ancor più il fatto che Schicchi scneda dal contado ed appartenga alla Gente nova, irresistibile la definizione di Buoso Donati a cui è conferita una personalissima vocetta. Naturalmente Taddia non ha mancato l’appuntamento con l’arioso - Ma non capite? Ah, che zucconi! -. Il suo timbro, va aggiunto, non è particolarmente privilegiato, ma personale ed individuabile. Eppoi, che importa, quando la voce è usata correttamente e, soprattutto, con espressione ed intelligenza di interprete? bene, bravo, bis!” www.impiccioneviaggiatore.com, novembre 2008, A. Merli

-

Dandini

La Cenerentola” di G.Rossini

Charleston- Spoleto Usa

direttore:M° M.Beltrami;  regia:M° C. Roubaud.

maggio-giugno 2008

“…the Italian baritones, Mr. Pecchioli as the grave Alidoro and the long-faced Mr. Taddia as a hilarious Dandini, were top of the line. Mr. Taddia especially: a pitch-perfect fop, a Leporello lite” The New York Times, 26/05/08, D.J. Wakin.

Bruno Taddia, a young italian baritone, was a charmingly florid Dandini” The New Yorker, R. Plat, 3/6/08

the most stylish singer Bruno Taddia as Dandini, the prince’s valet, who appeared to be channeling Danny Kaye” Wall Street Journal, H. Waleson, 31/05/2008

Bruno Taddia made a witty and effective Dandini, Sancho Panza to Ramiro’s Don Quixote”. The post and courier, 26/05/08, T. Page

Bariton Bruno Taddia did a wonderful characterization of Dandini” The Post and courier, 24/05/08, W.D. Gudger

Fellow baritone Bruno Taddia (Dandini) played his prince-for-a-day role to the hilt”. Charleston City Paper, 21/06/08, L. Koob.

Baritone Bruno Taddia, as Dandini, combined mastery of comic, exaggerated gestures with a burnished and solid voice.” Classical voice of North Carolina, William Thomas Walker, giugno ‘08.

-

Lieder scozzesi e irlandesi”di L.van Beethoven

Palazzina Liberty Milano

Ensemble Musica Aurea

aprile 2008

-

Belcore

L’Elisir d’amore” di G. Donizetti

West Palm Beach Opera House (USA)

direttore:M° B. Aprea; regia:M° M. Corradi

febbraio 2008

Sergeant Belcore was energetically acted and sung by baritone Bruno Taddia. He brought out the buffo elements with a very capital B. Vocally he showed a lightning clarity in the prestissimo passages with impressive, crisp diction. His is a rich, vibrant baritone with full tonal depth. Taddia’s take on his character was pungent with a machismo archness, very much in the commedia dell’arte vein. His military swagger was god fun. The baritone’s rather balletic episode on table top was an athletic marvel and very Johnny Depp (in pirate mode)”. Palm beach Daily News, R. Spencer Butler, 24/02/2008

As Belcore, a strutting peacock of a sergeant, is baritone Bruno Taddia. His commanding voice and comic aggressiveness make him a favourite” Palm beach Post, S. McDaniel, 24/ 02/ 2008

Bruno Taddia’s virile baritone and theatrical verve made the tin soldier Sergeant Belcore more than a cardboard character” Sun Sentinel, Lawrence Budmen, 25/02/2008

-

Il marchese Don Giulio Antiquati

Don Gregorio” ovvero “L’ajo nell’imbarazzo” di G. Donizetti

Teatro della Fortuna di Fano

direttore:M° M. Mariotti; regia: M° R. Recchia

febbraio 2008

-

Winterreise” di F.Schubert

Accademia di Francia Villa Medici Roma

Pianista: A.Corazziari

febbraio 2008

-

Winterreise” di F.Schubert

Sala dei marmi presso Conservatorio G. Rossini di Pesaro

Pianista: A.Corazziari

gennaio 2008

-

Prosdocimo

Il turco in Italia”di G.Rossini

Teatro G.Verdi di Trieste

Diretta dal M°A.Allemandi; Regia M°A.Calenda

gennaio 2008

“… molto bravo Bruno Taddia che disegna il suo poeta con grande raffinatezza intellettuale” Operaclick, P. Bullo, 12/1/2008

-

Prosdocimo

Il turco in Italia” di Rossini

Deutsche Opera m Rhein, Düsseldorf

Diretta dal M° A. Joel; Regia del M° T. Richter

dicembre 2007


Der sympatische Bruno Taddia mit Spielwitz und Wendigkeit versuchte Leben einzuhauchen und gerne hörte man diesen jungen Bariton in manch größerer Partie” Der neue Merker, 4712/07, D. Altenaer.

Mit viel Spielwitz: Bruno Taddia” W.Z.Kultur, 3/12/07, L. Wallerang.

Besonders Bruno Taddia  fält auf als Dichter. Er ist ein agiler Spielmacher und singt so schön, dass man bedauert, dass der Maestro ihm keine einzige Arie geschrieben hat” W.D.R. 3, Mosaik, 3/12/07, U. Gondorf

“…er hat mit dem jungen sehr elegant auftretenden und komödiantisch versierten Bruno Taddia einen attraktiven Darsteller für die Rolle”, Omm.de, 1/12/07, S. Schmoee.

Dichter, schön gesungen von Bruno Taddia” Deutschlandfunk, 1/12/07, K. Schmitz.

-

Don Alfonso

Così fan tutte” di Mozart

Opera di Roma, Teatro Nazionale

Direzione e Regia del M° G. Gelmetti

novembre 2007

“… (Bruno Taddia) nel ruolo di Don Alfonso, si cala perfettamente nello spirito del vecchio filosofo, paradossalmente flemmatico, ieratico e goliardico allo stesso tempo, una specie di incrocio tra Seneca e il mago Merlino, con voce tuonante e sicura” Operaclick, G. Meschini, 10/11/07

Bruno Taddia was perfect as the cynical bachelor Don Alfonso, singing with a grace and acting with a humor that could not be bettered” Wanted in Rome, 9/11/2007, John Fort

-

Il dottor Malatesta

Don Pasquale” di Donizetti,

Opera de Tenerife

Diretta dal M° M. Barbacini; regia M°  S. Monti

ottobre 2007

El Doctor Malatesta fue encarnado por Bruno Taddia, el gran triunfador, espléndido de voz y un gran actor que recibió la mayor y merecida ovación de la noche”, El Dia.es, 5/11/2007

-

Okçuoglu

Teneke” di Vacchi

Teatro alla Scala di Milano

Diretta dal M° R. Abbado; Regia del M° E. Olmi

settembre 2007

“…ottimo il secondo cast vocale con voci eccellenti per Bruno Taddia nel ruolo di Okçuoglu…”, Corrierebit.com, C. Guzzardella, 28/09/2007

… vorrei ricordare la prova notevole di Bruno Taddia, il cattivo proprietario terriero”, delteatro.it, P. Gelli, 4/10/2007

-

Il poeta Prosdocimo

Il turco in Italia” di Rossini

Rossini Opera Festival 2007, Teatro Rossini  in Pesaro

Diretta dal M° A. Allemandi; regia M° G. De Monticelli

agosto 2007

“…Bruno Taddia’s Prosdocimo was worth catching” Opera, H. Canning, novembre 2007

Bruno Taddia ha impersonato con disinvoltura vocale e scenica il personaggio del poeta Prosdocimo, protagonista di un ingegnoso meccanismo metateatrale, impegnato com’è a trovare spunti per imbastire il suo dramma”. Il Resto del Carlino, 10 agosto 2007

“…Assurdo e travolgente nel ruolo del poeta Prosdocimo il bravissimo Bruno Taddia, già indimenticabile nel Gianni Schicchi e nella pièce  Il parlatore eterno nel Teatro della Fortuna di Fano… ” Il resto del carlino, I. Baldassarri, 11/08/07

“… (Bruno Taddia) dà vita al personaggio di Prosdocimo con la consueta vitalità scenica che lo contraddistingue, elevando il ruolo del poeta da quello di semplice comprimario a quello di vero e proprio alter-ego dello stesso Rossini, creatore e manovratore della vicenda”. Operaclick, F. Tadolini, 12/08/07

(Bruno Taddia, il drammaturgo)…ci è parso che questa specie di freelance, precario, volonteroso e non depresso, votato semmai all’allegrezza malgrado tutto, andasse proprio bene così” Il Manifesto, G. Cane, 11/08/07

“… spicca nel cast anche Bruno Taddia, impareggiabile motore dell’intreccio… mentre una nota di merito in più tocca a Bruno Taddia, il poeta. Rossini non gli assegna neppure un’aria, ma lui si rivela un maestro del recitativo e, come deus ex machina, è davvero impareggiabile” L’avvenire, V. Celletti, 11/08/07

Perfetto per timbro e gestualità il Prosdocimo di Bruno Taddia” La Gazzetta del mezzogiorno, O. Scorrano, 11/08/2007

Andrea Concetti and Bruno Taddia are two young baritones also worth watching out for, their voices warm and centred, who sing meaningfully off words…Taddia’s lean and hungry poet, Prosdocimo, is an exuberant presence”. The Stage, D. Blewitt, 13  agosto 2007

Two young baritones, Andrea Concetti and Bruno Taddia, impressed with their warm centred voices which shaped the music with a due regard for words” Opera now, D. Blewitt, genn. 08

“…e  Bruno Taddia, un ispiratissimo poeta Prosdocimo”, Giornale dei Lavoratori online, A. Mormile, agosto 2007

“…Bruno Taddia campait un Prosdocimo tout à fait convaincant” Crescendo, E. Metdepenninghen, sett-ott 07

Très bon poète Bruno Taddia” Journal de la Corse, V. Azamberti, 07/09/07

“…Bruno Taddia campe avec une jolie distance le rôle du poète” La libre, N. B., 13/08/07

Erfreulich der Prosdocimo von Bruno Taddia mit klangvoll-weichem Bass und prachtvoller Höhe” Focus Musikszene, B. Hoppe, 11-12/2007

“…Bruno Taddia is admirable as Prosdocimo” www.musicweb-international.com, R. Hugill, recensione al CD

-

Recital di musiche di Rossini e Donizetti,

Rossini Opera Festival 2007, Teatro Rossini  in Pesaro

14 agosto 2007

I due interpreti hanno risolto con disinvoltura scale, arpeggi e vorticosi sillabati guadagnandosi ripetute richieste di bis, premiate con il celebre duetto -Un segreto d’importanza-”, Opera oggi, AGI, 16 agosto 2007

Un trionfo! Per la legittima soddisfazione di Paolo Bordogna e Bruno Taddia…Accompagnati dall’orchestra Sinfonica G. Rossini diretta da Paolo Ponziano Ciardi, i due hanno regalato al pubblico un pomeriggio da ricordare, meritando l’entusiasmo degli appassionati che ne hanno sostenuto l’esibizione insieme e da soli.

Subito dopo è stato Taddia ad affascinare il pubblico, proponendo un’interpretazione di Don Pomponio dalla Gazzetta, degna di un attore nato: voce e mimica. Una performance indimenticabile. Da Rossini a Donizetti i risultati non sono cambiati. Il duetto Don Gregorio-Don Giulio è stato sublime, tanto che il pubblico ha riservato con un’ovazione, una sorta di standing ovation che ha ripagato Bordogna e Taddia, che hanno ringraziato con un fantastico bis: una delle pagine più belle di Rossini: il duetto Dandini-don Magnifico da La cenerentola. Il Teatro Rossini ha rischiato grosso…gli applausi, i “bravi”, le richieste di bis ne hanno messo a dura prova la struttura” Corriere Adriatico, L. Murgia, 15/08/2007

-

L’antennista

La madre del mostro”

Accademia Chigiana- Teatro dei Rozzi di Siena

Diretta dal M°C.Gibault regia M° D. Krief

luglio 2007

Bruno Taddia, l’Antennista, ossessivo, inquietante, come una presenza aliena”. La Stampa.it, S. Cappelletto 10/07/2007

Fredda e vera, la Madre del Mostro, faceva perno su quattro cantanti splendidi, Danilo Formaggia, Guido Loconsolo, Bruno Taddia e soprattutto Gabriella Sborgi” Il sole 24 ore, C. Moreni, 15/07/2007

-

Bruschino padre

Il signor Bruschino” di Rossini

Accademia di Santa Cecilia Roma

Diretta dal M°Rizzardi regia M° D. Abbado

giugno 2007

-

Taddeo

L’Italiana in Algeri” di Rossini

Teatro Comunale in Bologna;

Diretta dal M° M. Mariotti; regia M° D. Fo

aprile 2007

Graditissima sorpresa è invece il Taddeo di Bruno Taddia, interprete di indiscutibile abilità scenica, il cui approccio al personaggio è notevolmente efficace e brillante, tanto da riuscire a conquistare il sorriso del pubblico in ogni situazioni che lo vede protagonista” Operaclick, F. Tadolini, 2/5/07

-

Taddeo

L’Italiana in Algeri” di Rossini

West Palm Beach Opera House;

Diretta dal M° A. Zedda; Regia M° E. Hastings

febbraio 2007

As Taddeo, Isabella’s spurned travel companion, bass baritone Bruno Taddia, proved a comic tour de force. The agility of a gymnast, a fey cynicism, skillful vocal emphasis, all served to create a slapstick hilarity that was infectious. His character was a direct line back in time to the story’s commedia dell’arte roots” Palm Beach Daily News, R. Spencer Butler, 24/02/07

And for comedy, it’s hard to conceive a more hilarious twosome than Regazzo’s male chauvinist as Mustafa and Taddia as the white-suited comic foil Taddeo. Their antics, sprinkled throughout climax in a howler for the -Pappataci- ritual, about how to become an appealing mate, over bowls of spaghetti at the finale” South Florida.com, J. Zinck, 24/02/07

As another of Isabella’s suitors, the wimpy Taddeo, baritone Bruno Taddia showed a genius for comedic body language. Like Danny Kaye or Steve Martin, he’s at his best, vocally and dramatically, when in motion” Palm Beach Post ,  S. McDaniel, 25/02/2007

-

Il dottor Malatesta

Don Pasquale” di Donizetti,

Teatro D. Alighieri in Ravenna; Teatro Municipale di Piacenza

Diretta dal M° Riccardo Muti; Regia M° Andrea De Rosa

dicembre 2006

“… ha mostrado una gran espontaneidad éscenica unida a un tecnica segura como se ha  podido apreciar en las difficile silabaciones que caracterizan el celebre duo Cheti cheti immantinente en el final del segundo acto” G. G. Stiffoni, El mundo clasico, 21/1/2007

-

Marchese Don Giulio Antiquati

Don Gregorio” ovvero “L’Ajo nell’imbarazzo” di Donizetti

Festival of Wexford 2006;

Diretta dal M° M. Mariotti; regia M° R. Recchia

ottobre 2006

Bruno Taddia è Giulio Antiquati con la voce sicura e la recitazione altera che il ruolo richiede. Corretto e in forma, si destreggia benissimo nella tessitura che mai una volta gli risulta ardua. Bravo, senza riserve”. Operaclick, D. Toschi, 2/11/06

“…italian baritone Bruno Taddia’s Don Giulio is suitably firm-spined” M. Dervan, Irish times, 27 /10/2006

..Marquis Don Giulio sung with aristocratic artistry by baritone Bruno Taddia” Pat O’Kelly, Irish independent, 27/10/2006

-
Mamm’Agata

“Le convenienze ed inconvenienze teatrali”di G.Donizetti                                                                        Sächsische Semperoper di Dresda;

Diretta dal M° M. Zanetti; Regia M° A. Kirchner

settembre 2006

Bruno Taddia ist ein hochmusicalisches und komödiantisches Kabinettstück. Man stelle sich Maria Callas mit Baritonstimme in komischen Fach vor, oder dass Sophia Loren über Nacht zu singen gelernt hätte” Klassik.com, B. M. Gruhl, 22/09/2006

-

Ping

Turandot” di Puccini

Sferisterio Festival 2006 a Macerata;

Diretta dal  M° D. Callegari; Regia M° P.L. Pizzi

luglio 2006

Versatile il baritono Bruno Taddia nella parte di Ping” Cronache dal palcoscenico, G. Guerra, luglio 2006

“…brillantissimo il terzetto dei consiglieri (Bruno Taddia, Mark Milhofer, Thomas Morris), beffardi e sarcastici nel canto, come nei burattineschi movimenti” Il Giornale, P. Scotti, 1/8/2006

“… da segnalare l’ottimo trio di maschere di Bruno Taddia, Mark Milhofer, Thomas Morris” Il Resto del Carlino, 3/8/2006

“… veri e propri attori-cantanti erano Ping, Pong, Pang  (Bruno Taddia, Mark Milhofer, Thomas Morris)”. Il manifesto, L. Turchetta, 5/8/2006

“… ottimo scenicamente e vocalmente il trio dei ministri”. Brescia oggi, C. Galla, 8/8/2006

… simpatici nella parte, come ci si aspetta, le tre maschere” Teatro.org, F. Rapaccioni, luglio 2006

-

Gianni Schicchi

Gianni Schicchi” di Puccini,

Teatro della Fortuna di Fano;

Diretta dal M° M. Mariotti; Regia M° F. Calcagnini

giugno 2006

“…un cast di tutto rispetto, in cui primeggia la grande prova di Bruno Taddia, ormai più che una speranza nel repertorio buffo: la voce è calda e sicura in ogni registro, il fraseggio eloquente, la dizione chiarissima, l’interpretazione sorniona ma sempre elegante” L’Opera, E. Calzolaio, settembre 2006

“… tra i cantanti, Bruno Taddia ha fornito un’interpretazione di alto livello sia vocale che d’attore, tenendo in pugno tutto il teatro…” La Moretta, M. Andreani e F. Palazzi Arduini, giugno 2006

-
Lelio Cinguetta

Il Parlatore Eterno” di Ponchielli

Rielaborazione del M° M. Mariani; Regia M° F. Calcagnini

Teatro della Fortuna di Fano

giugno 2006

Bruno Taddia, impegnato in un lunghissimo e difficile monologo, è esemplare…” L’Opera, E. Calzolaio, settembre 2006

Sarebbe comunque piaciuto anche allo spettatore stralunato Bruno Barilli (1880-1952) questo Bruno Taddia, cantante dal profilo stagliato che, con la sua bravura e professionalità è riuscito a sostenere entrambi i ruoli molto validamente e ad evitare la noia mortale della seconda messinscena: l’autore di Delirama e de Il Paese del Melodramma, di origini fanesi, avrebbe apprezzato il trucco lunare spalmato sul viso dell’insonne Parlatore da talk show”. La Moretta, M. Andreani e F. Palazzi Arduini, giugno 2006

-

Bartolo

Le Nozze di Figaro” di Mozart

Palazzo dei Congressi in Lugano

Orchestra della Svizzera italiana,

Diretta dal M° A. Lombard

giugno 2006

-

Gamberotto

L’equivoco stravagante” di Rossini

Deutsche Oper di Berlino

Diretta dal M° A. Zedda; Regia  M° G. Pelkowski

aprile 2006

-

Mamm’Agata

Le convenienze ed inconvenienze teatrali” di Donizetti

Sächsische Semperoper di Dresda

Diretta dal M° M. Zanetti; Regia M° A. Kirchner

aprile 2006

-

Macrobio

La pietra del paragone” di Rossini

Grand Theatre of Reims (Francia);

Diretta dal M° L. Gendre; Regia M° F. de Carpentries

marzo 2006

“…Bruno Taddia apporte à son role de publiciste rancouleur une prestance scénique indéniable et … il sait être drole sans sacrifier le style vocal…” Resmusica.com, R. Letawe, 10/03/2006

-

Don BartoloIl barbiere di Siviglia” di Rossini

Opera di Roma-Teatro Nazionale

Direzione e regia del M° G. Gelmetti

dicembre 2005

“… ci  garbano altresì il ticcoso don Bartolo di Bruno Taddia”, Il tempo, E. Cavallotti. 12/12/2005

“… Taddia is an ilarious Don Bartolo, wonderful in voice and acting”, Wanted in Rome, J. Fort, dic. 2005

“…  perfettamente in ruolo Bruno Taddia”, L. Ketoff, L’opera, febbr. 2006

-

Taddeo

L’Italiana in Algeri” di Rossini.

Teatro comunale di Treviso

Diretta dal M° A. Albiach e con la regia del M° M. Gandini

ottobre 2005

“…Bravo anche Bruno Taddia, Taddeo, (mi si perdoni l’involontario bisticcio),    simpaticamente infingardo, ma in fondo assolutamente convinto dell’impossibilità di realizzare i suoi sogni d’amore. La voce chiara di Taddia è ben timbrata, l’intonazione sicura, la dizione rimarchevole.” Operaclick, A. Cammarano, 11/11/2005 

” … di avvincente tensione caricaturale il Taddeo di Bruno Taddia” Il Gazzettino, M. Messinis, 11/11/2005                           

“… Bruno Taddia è riuscitissimo nei panni del buffo Taddeo, capace di interpretare al meglio le ilari vicende dell’opera…” La tribuna di Treviso, C. Ferretto, 11/11/2005                                                                                                

-

Don Micco

Li finti filosofi” di Spuntini

Festival Pergolesi-Spontini. Jesi

Diretta dal M° C. Rovaris e con la regia del M° D. Michieletto

settembre 2005

“…Bruno Taddia è un Don Micco pieno di verve” L’opera, E. Calzolaio, ott.2005

-

Dandini

In “La Cenerentola” di Rossini

Todi arte festival

Diretta dal M° P. Rizzo e con la regia di S. Marchini

Luglio 2005

-

Don Pomponio

La Gazzetta” di Rossini

Grand Teatre del Liceu di Barcellona

Diretta dal M° M. Barbacini e con la regia del M° D. Fo

giugno 2005

“… nel secondo cast calamitava l’attenzione del pubblico lo straordinario Pomponio di Bruno Taddia, estroso e guizzante in tutte le sfaccettature del personaggio”. M. Cervellò- Eroles, L’opera, luglio-agosto 2005

(Bruno Taddia)… con una disposicion capilar que parecia inspirada en el joven Johann Strauss, dominador del dialecto y del gesto de raiz partenopea, hizo una autentica creacion del personaje” Opera actual, M. Cervellò- Eroles, 21 giugno 2005

-

Macrobio

La pietra del paragone” di Rossini

Teatro dell’Opera di Rennes

Diretta dal M° L. Gendre e con la regia del M° F. de Carpentries

marzo 2005

-

Dandini

Cenerentola” di G. Rossini

Teatro Goldoni di Livorno,

Diretta dal M° M. Pinzauti e con la regia del M° Simona Marchini

gennaio 2005

-

Macrobio

La pietra del paragone” di Rossini

Teatro dell’Opera di Fribourg

Diretta dal M° L. Gendre e con la regia del M° F. de Carpentries

dicembre 2004-gennaio 2005

” …son Macrobio est  époustouflant de virtuosité, sa tecnique est parfaite, il dance, il court, il grimpe, il saute tout en gardant une parfaite projection vocale. Cet ancien élève du grandiose Montarsolo a su s’imprégner de l’art de son maître pour en devenir le digne successeur» La liberté, T. Dagon, 3/1/2005

“…le bass Bruno Taddia, Macrobio, est le délice de l’opéra…survole la pièce avec verve. Son jeu de scène est excellent, son interprétation quasi parfaite. Aucune défaillance n’étant à mettre à son actif, il enchante le public du début à la fin par sa voix chaude grave, son enthousiasme communicatif et son indéniable talent”  J. Glasson, La Gruyère, 6/1/2005

“ …la palme revenant au baryton Bruno TaddiaD. Rosset, L’Hebdo, 13/1/2005

“ …le plus abile et le plus complet reste le baryton italien Bruno Taddia. Baritone typiquement rossinien, sa faconde vocale et son aisance scénique font merveille” J Schmitt, Forumopera.com, 4/1/2005

“ …Sacha Michon et surtout Bruno Taddia (Macrobio, excellente basse au jeu inventif) dominent la distribution masculine” Le temps, J. Sykes, 14/1/2005

“ …Les autres ne séduisent pas moins dans leur rôle, à commencer par Macrobio, journaliste et critique d’opera aussi suffisant que couar que Bruno Taddia incarne avec brio” 24 heures, L. Bolliger, 10/1/2005

“ Der wendige Bariton von Bruno Taddia MacrobioDer Bund, 3 genn 05

Bruno Taddia,  als Macrobio, vokal und schauspielerisch gleichermassen über zeugend, verblüffte mit seiner zungenbrecherischen Virtuosität im Quintett Così  allor”  Freiburger Nachrichten, 3 genn 05, U. Schaller

-

Bruschino padre

“Il signor Bruschino” di G.Rossini Forma di concerto

Orchestra dell’Univesità statale di Milano,direttore: M°A.Crudele

-

Dulcamara

“L’Elisir d’amore” di G. Donizetti

Teatro Fraschini di Pavia

Teatro Ponchielli Cremona

Teatro Grande di Brescia

Teatro Alighieri di Ravenna

Diretta dal M° P. Mianiti e con la regia del M° F. Crivelli

novembre 2004-gennaio 2005

“… Eccezionale il temperamentoso Dulcamara di Bruno Taddia, non a caso allievo del grande Montarsolo, che ricorda palesemente con una recitazione spigliata e complice nell’accattivarsi la simpatia del pubblico, sfoggiando una voce che, col maturare, potrebbe avanzare pretese “serie”. L’opera, A. Merli, dic 2004

“… Su tutti svettava per padronanza scenica il Dulcamara del giovane baritono pavese Bruno Taddia, che ormai si distingue come un vero specialista del repertorio buffo e che è stato a lungo applaudito e lodato a gran voce” La provincia pavese, M. Schiavo, novembre 2004

Particolarmente brillante la resa scenica di Bruno Taddia, spigliato Dulcamara” Corriere di Como, T. Pertusini,05/11/04

Di Dulcamara e del suo ultimo basso buffo, con i virtuosismi e le caratterizzazioni che ne conseguono, Bruno Taddia è riuscito a dare un’interpretazione personale con buon possesso dei virtuosismi”La provincia, S. Lamon, 05/11/04

-

Don Quixote

El Retablo de Maese Pedro” di M. De Falla

Teatro Sociale di Como,

Diretta dal M° B. Dal Bon e con la regia del M° D. Tognocchi

novembre 2004

-

Dandini

“La Cenerentola” di G. Rossini,

Teatro Verdi di Pisa

Teatro del Giglio di Lucca,

Diretta dal M° M. Pinzauti e con la regia del M° Simona Marchini

ottobre 2004

“… bravo anche Bruno Taddia, che risolve con eleganza e sicurezza il ruolo di Dandini” Operaclick, D. Toschi ott. 2004

“… si è imposto Bruno Taddia per l’ottima presenza scenica” La voce, G. Vannoni, 31/10/2004

-

Raimondo Lopez

Matilde di Shabran” di G. Rossini;

Rossini Opera Festival 2004,

Teatro Rossini di Pesaro,

Diretta dal M° R. Frizza e con la regia del M° M. Martone

agosto 2004

la parte di Raimondo è invece troppo breve per godere della bravura di Bruno Taddia, artista fra i più intriganti dell’ultima generazione.” 2004 recensione CD

www.operadisc.com

-

Figaro

“Il Barbiere di Siviglia” di Rossini a Lisbona

Ruinas do Carmo con la regia di Carlos Otero e la direzione musicale di V. Prokic

giugno 2004.

-

Dulcamara 

“L’Elisir d’amore” di G. Donizetti,

Teatro Carlo Felice di Genova,

Direzione del M° R. Rizzi Brignoli e  regia del M° Filippo Crivelli

maggio 2004.

-

Il Maestro di Cappella”  di D. Cimarosa

Auditorium di Milano

Orch. Sinfonica di Milano “G. Verdi“,

Diretta dal. M° Ruben Jais

febbraio 2004

-

Don Bartolo

“Il Barbiere di Siviglia” di Rossini,

Circuito lirico lombardo (Pavia, Bergamo, Como, Cremona, Brescia, Vigevano),

Teatro Alighieri di Ravenna,

Direzione del M° M. Barbacini e regia del M° Filippo Crivelli

novembre-dicembre  2003

Vere stars della serata, anche in relazione  al successo di pubblico ottenuto si sono rivelate Alessia Sparacio e Bruno Taddia, rispettivamente Rosina e Don Bartolo.

“…Taddia ha delineato un Bartolo simpaticamente nevrotico mostrandosi padrone di una recitazione d’alto livello e di una vocalità buona, soprattutto nel difficile sillabato presente nell’aria del primo atto A un dottor della mia sorte. Un giovane basso buffo ben intenzionato e con tutte le carte in regola per solcare la rotta segnata da mostri sacri quali Capecchi, Bruscantini, Montarsolo e Dara.

A causa di un’indisposizione del previsto Simone Del Savio, il ruolo di Bartolo è stato replicato anche durante la recita dell’ 8, con lo stesso ottimo risultato rispetto alla serata precedente, dal bravo Bruno Taddia”. Operaclick, D. Boaretto, 7/12/03

“… Il vero protagonista della scena, però, è Don Bartolo, condotto a vette decisamente elevate da Bruno Taddia, che canta con molta naturalezza, quasi che la sua voce fosse un semplice accessorio ad una navigata esperienza d’attore. Molto applaudito e disinvolto ad esempio il suo impervio scioglilingua  A un dottor della mia sorte” Corriere di Como, T. Pertusini, 9/11/2003

“… Bartolo era Bruno Taddia: attore strepitoso, dotato di uno spiccato senso scenico il bravo Taddia ha strappato un applauso a scena aperta proprio durante l’aria, dove il tic nervoso del suo vecchio tutore ha raggiunto un irresistibile spasimo, che non poteva non ricordare certe storiche gags  di Giorgio Gaber”, E. Ercole, L’opera, dic 2003

“… Infine Bruno Taddia, musicista di prim’ordine che per giunta sa tenere il palcoscenico come un attore di razza, per il quale Crivelli ha costruito un Bartolo non tradizionale, ma esilarante nella sua nevrosi e nei suoi tic. Risate a scena aperta. Successo travolgente, chiamate a gran voce. E ovazioni, meritatissime”.La provincia pavese. M. Schiavo, novembre 2003

“… l’esperto Bruno Taddia mette in scena un Don Bartolo vocalmente interessante, non privo di raffinatezze nel secondo atto, completato dall’arguta presenza scenica, di un tutore simpaticamente nevrotico” S. Lamon, La provincia, 10/11/2003

“… Bravo con verve teatrale via via più aggressiva anche il tutore Bartolo di Bruno Taddia”, L’eco di Bergamo, B. Zappa, 8/12/2003

“…bravissimo Bruno Taddia”, Brescia oggi, L. Fertonani, 18/12/03

Sorprendente la duttilità scenica del baritono Bruno Taddia” Giornale di Brescia, F. Conter, 18/12/03

-

Ping

Turandot”

Circuito lirico dei Teatri Lombardi (Pavia, Bergamo, Como, Cremona, Brescia),

Diretta dal M° De Bernart e con la regia del M° Ihara

ottobre 2003

“…un particolare elogio per il misurato Ping di Bruno Taddia”. Operaclick, C. Agazzi, 7/11/03

“…senza dubbio il primato dell’interpretazione e dell’espressività va al trio dei dignitari, Ping, Pong, Pang, ritratti in modo grottesco, ma accattivante; Bruno Taddia, Cristiano Cremonini e Federico Lepre hanno disegnato questi complessi ritratti con precisione e pulizia vocale e scenica” Brescia oggi, N. Spagna, 1/11/03

“…una nota particolare per il Ping di Bruno Taddia, sempre accurato ed efficace nel porgere il testo” La provincia pavese, M. Schiavo, ottobre 2003

-

Stabat Mater di Franz Joseph Haydn

Basilica di S. Francesco di Paola a Milano,

Direttore M° M. Rondelli

marzo 2003

-

Messa solenne” di A. Ponchielli per soli, coro e orchestra

Orchestra dei Pomeriggi Musicali,

diretta dal M° E. Dominguez in occasione dell’inaugurazione del Museo della casa natale del M° A. Ponchielli

Paderno Ponchielli (CR)

settembre 2003

-

Philetas

Daphnis et Chloé” di J.J. Rousseau

II Festival internazionale di Sarre (AO),

Direzione del M° W. Merz e la regia di R. Faroldi

agosto 2003

-

Lindo

nel “Tito Manlio” di A. Vivaldi,

Barga Opera Festival

Direzione del M° F. M. Sardelli, e la regia di Alessio Pizzech a cui è seguita la registrazione dell’opera in collaborazione con la West Deutche Rundfunk Koeln.

luglio 2003

“…trés reussie l’air bouffe de Lindo Rabbia che accendasi” Diapson, R. C. Traverse, marzo 2006

“…Bruno Taddia takes the comic bass-bariton part of Lindus, the latin servant of Vitellia. In the arias L’intendo e non l’intendo and Rabbia che accendasi Taddia is commanding and expressive. Of special note is the well sustained and bold singing in the aria Brutta cosa far la spia” Musicweb international.com, M. Cookson, febbraio 2006

-

Gianni Schicchi

Gianni Schicchi” di G. Puccini,

Direzione del M° S. Sanna, regia di L. Codignola,

Teatro Gustavo Modena di Genova

Kuenstlerhaus di Monaco di Baviera

aprile 2003

-

Taddeo

“L’Italiana in Algeri” di Rossini,

Circuito lirico dei Teatri Lombardi (Pavia, Como, Cremona, Brescia)

Teatro Alighieri di Ravenna

Direzione del M° Andretta e la regia di Pier Luigi Pizzi,

novembre-dicembre 2002

“… I due bassi rivali, Mustafà e Taddeo, cioè Andrea Patucelli e Bruno Taddia (il migliore del cast) … perfetti, anche nei difficili sol acuti del finale (Pappataci Mustafà), sconfitti dalla -vaga femmina.- campioni di musicalità e di simpatia” Corriere della sera, G. M. Berzing, 1/12/2002

“…Bruno Taddia gioca in casa il ruolo di Taddeo ed è infatti a lui che saranno rivolti gli applausi più convinti, e non a torto, alla fine dello spettacolo” L’opera, M. Pivari, dic. 2002

“…Taddeo è il comicissimo e versatile Bruno Taddia”, Il corriere del teatro, G. Franchini, gen.feb.mar.2003

“… Bruno Taddia … ha disegnato un Taddeo dal profilo vocale mobilissimo, ricco di mezze voci e raffinate sottolineature. Un personaggio il suo, che ha convinto e divertito il pubblico in virtù di una brillantezza attoriale nella scia dei grandi specialisti italiani dell’opera buffa” M. Schiavo, La provincia pavese, 29/11/2002

“…Bruno Taddia, misurato e spiritoso nei panni di Taddeo, si è rivelato abbastanza calibrato sia sul piano scenico che sul piano vocale”, Corriere di Como, T. Pertusini, 3/12/2002

“…Degna presenza anche per il Taddeo di Bruno Taddia” La provincia di Como, S. Lamon, 4/12/02

“…simpatico Bruno Taddia” A. Foletto, La repubblica, 7/12/2002

-

Requiem di Mozart k 626

Orchestra sinfonica di Milano “G. Verdi”

Chiesa di S. Marco a Milano

Direzione del M° Gandolfi

21/09/2002

-

Gaudenzio

Il Signor Bruschino” di Rossini

Teatro Comunale di Cagli,

Direzione del M° G. Bruzzone e la regia di E. Courir

giugno 2002

-

Don Bartolo

Barbiere di Siviglia

Royal Theater Carré, Amsterdam

Teatro Luxor, Rotterdam

De Stadsschouwburg, Utrecht

De Stadsschouwburg, Eindhoven

Direttore M. Boemi e con la regia di Dario Fo

novembre-dicembre 2001.

-

Don Alvaro

Viaggio a Reims” di Rossini,

Rossini Opera Festival

Pesaro, Palafestival.

Direzione del M° A. Fogliani e con la regia di E. Sagi

agosto 2001

-

Filippo (covering)

La gazzetta di Rossini

Rossini Opera Festival 2001

Diretta M° M. Barbacini, regia M° D. Fo

luglio 2001